Domande frequenti su prostatite, calcolosi, infezioni, sangue, peyronie

Terapia e dieta specifica in base alla composizione del calcolo renale

La composizione chimica del calcolo emesso è di fondamentale importanza per la terapia medica e l’inquadramento dietetico. In assenza di tali informazioni è comunque consigliabile adottare una dieta quanto più variata possibile e seguire alcuni consigli alimentari basilari:

  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, per diluire le urine e ridurre la probabilità di precipitazione dei sali.
  • Ridurre rigorosamente il sale dalla dieta, utilizzare in sostituzione erbe aromatiche e spezie.
  • Aumentare l'apporto di fibre. Molti cibi ricchi di fibre contengono fitato che contribuisce a prevenire la cristallizzazione dei sali di calcio che provocano i calcoli. 
  • Controllo del peso; l'obesità è un fattore di rischio per nefrolitiasi.

Ulteriori informazioni su https://www.calcolidelrene.it/prevenzione