Echinacea angustifoglia

E’ una pianta medicinale originaria dell’America del Nord, ma oggi coltivata anche in Italia. I suoi costituenti chimici sono rappresentati da glicosidi flavonoici, un olio essenziale(ricco in terpeni), polisaccaridi, polifenoli, glicoproteine.

La farmacopea moderna ha esteso le conoscenze popolari attribuendo a queste piante un ruolo di primo piano nel rafforzamento delle difese immunitarie. La pianta ha proprietà anti-infettiva (legata alla presenza delle polline e dell’echinacoside), dimostrando una sua azione batteriostatica e battericida nei confronti di stafilococco aureo, escherichia coli, pseudomonas aeruginosa.

Proprietà antiflogistica dovuta alla stimolazione di Acth da parte dell’ipofisi anteriore (e conseguente aumento della produzione di glicocorticoidi).